Tour Leader: Stefano Tomassetti

Il viaggio è stato da sempre per me un modo straordinario, se non “il modo”, per conoscere veramente se stessi attraverso le esperienze nei luoghi e tra le persone che li vivono. Ogni volta che si viaggia non si è più quelli di prima, qualcosa inevitabilmente cambia, dopotutto spesso ci dimentichiamo che l’uomo è nomade per sua natura, ha bisogno di scoprire. Nel 2013, stanco della routine quotidiana decisi di lasciare tutto, e senza un piano ben preciso me ne andai zaino in spalla in giro per tutto il sud-est asiatico, in solitaria, visitando Thailandia, Myanmar, Laos, Vietnam, Cambogia, Malesia, Bangladesh, Hong-Kong e Singapore. Nel 2015, sempre in solitaria, in 9 mesi ho viaggiato quasi sempre via terra da San Pietroburgo all’India, percorrendo la Transiberiana fino alla Mongolia in occasione del Golden Eagle Festival, passando poi in Cina. In India ho viaggiato per oltre 4 mesi in sella alla mitica Royal Enfield, e infine prima del rientro ho visitato la Turchia. Nel 2018 faccio il salto oltreoceano, è arrivata l’ora del sud-america, così visito Uruguay, Argentina, Bolivia, Perù e Chile e prima del mio rientro in Italia decido di percorrere a piedi il Cammino di Santiago, 800 Km da Saint Jean Pied de Port a Santiago de Compostela. Ad accompagnarmi c’è sempre stata lei, la fotografia, lo strumento che più di altri mi consente di scoprire nuove cose, nuove culture, e sentirmi parte di quel mondo che racconto anche per immagini, alcune delle quali con molta soddisfazione sono state finaliste, nel 2014 e nel 2018, del Travel Photographer of the Year.

Le mie prossime partenze

Filtri