Se dovessi tracciare una mappa emotiva che conduca nella parte più vera di me, tappe salienti di questo percorso sarebbero espressioni come amore per i popoli sparsi per il mondo, rispetto per la natura, sensibilità percettiva verso tradizioni e costumi dei popoli. È proprio dentro questi alvei che scorre il senso di ciò che dà valore al nostro stare al mondo ed è questo tutto ciò che voglio condividere. Ho girato, zaino in spalla, il Sud America, dalle Ande al Rio delle Amazzoni, ho percorso parte della Via della Seta, da Shanghai a Islamabad, mi sono avventurato in una straordinaria esperienza alla conoscenza dell’Africa, da Alessandria d’Egitto a Cape Town via terra, impresa dal grande impatto umano e per questo raccontata e fissata per sempre attraverso una serie di scatti esposti in diverse mostre fotografiche, pubblicati su giornali e riviste, ripercorsi attraverso numerose interviste. Nel mio baule dei ricordi custodirò per sempre i riti ancestrali del vudù in Africa occidentale, le esplorazioni in solitaria nel Deserto del Sahara, il mosaico spirituale dell’India tribale, la cultura millenaria dell’Afghanistan, i templi e le tribù remote di Myanmar e Thailandia del nord. Farò di questa mia esperienza un'opportunità da donare, un canovaccio attorno al quale intessere storie utili a raccontare innanzitutto il valore etico del mondo in cui viviamo e, dunque, la necessità di tutelarlo, per consegnarlo ai non nati pregno di tutte le sue meraviglie, diversità che uniscono.

Le mie prossime partenze

Filtri