Weekend Trekking Gran Paradiso | Backpacker Adventure

Weekend all’insegna del trekking al Gran Paradiso in Valsavarenche. Un tour al cospetto di ghiacciai e praterie alpine nel Massiccio del Gran Paradiso sulle Alpi Graie. Siamo in Valsavarenche, la più stretta e selvaggia delle valli valdostane, la sua notorietà deriva dall’essere stata nel tempo teatro di ascensioni e grandi traversate attorno al gruppo montuoso. Il percorso che ci condurrà lungo i facili sentieri del Parco Nazionale, uno tra i più importanti d'Europa che prende il nome dall’unico 4000 interamente in territorio italiano, consentirà di scoprire questo incredibile spazio naturale. Avremo la possibilità d’osservare gli animali nel loro ambiente naturale, tra questi lo stambecco (l’animale simbolo del Parco), il camoscio, le marmotte, il gallo forcello, la volpe, l’ermellino, l’aquila reale e il gipeto. Il lupo e la lince sono i predatori presenti che completano il panorama faunistico del Parco, ma essendo molto elusivi (a giusta ragione), è estremamente raro poterli incontrare o individuarne le tracce. La splendida costruzione del rifugio Federico Chabod infine, ci accoglierà con la tipica ospitalità valdostana.

Acconto

Tour Leader

  • Livello Facile
  • Numero partecipanti min 6 - max 12

Itinerario

  1. GIORNO 1 Pravieux | Rifugio Chabod

    Ritrovo con il gruppo a Degioz (capoluogo della Valsavarenche) ore 9.30. Breve briefing con la guida e partenza con auto private (car pooling) per Pravieux. Un paio di km prima del villaggio di Pont Valsavarenche, nelle vicinanze dell'alpeggio Terré, si parcheggiano le auto e si attraversa il Torrente Savara, oltrepassato l'alpeggio Pravieux (1834 m) comincia la salita in un profumato bosco di larici e pini cembri, una delle stazioni predilette dal gallo forcello in questa valle. Dopo una serie di tornanti e di salita nel bosco, si spunta finalmente in una prateria alpina gratificati da una vista incantevole sulle alte vette del Parco, raggiungendo così il rifugio Federico Chabod (2710 m). Le caratteristiche interessanti sono molteplici, ma l'aspetto panoramico e alpinistico sono sicuramente dominanti. Presso il rifugio potremo rifocillarci e successivamente per chi se la sentirà andremo a fare una breve escursione nei pressi del rifugio. In serata cena in rifugio prima di andare a dormire (sistemazione in camerata o in camere da 2/4/6 posti). Il rifugio è situato ai piedi della parete nordovest del Gran Paradiso, nel cuore dell'omonimo Parco Nazionale. Difficoltà escursionistiche: percorso escursionistico medio su sentiero (E). Dislivello: +/- 900 m circa. Sviluppo: 5,8 km circa. Durata escursione: 3.00 ore.

  2. GIORNO 2 Rifugio Chabod | Rifugio V. Emanuele | Pont Valsavarenche | Pravieux

    Dopo colazione partenza per la traversata al rifugio Vittorio Emanuele II. Tornando sui nostri passi riprenderemo il sentiero del giorno prima fino alla deviazione, circa 10 minuti dal rifugio, da qui con un piacevole percorso di collegamento a mezzacosta, giungeremo al rifugio Vittorio Emanuele II. Lungo il percorso sarà possibile incontrare camosci e stambecchi. Dopo una sosta per rifocillarci scenderemo lungo il sentiero che conduce a Pont Valsavarenche. Recupero delle auto a Pravieux e successiva partenza per rientro a Milano in serata. Difficoltà escursionistiche: percorso escursionistico medio su sentiero (E). Dislivello: +330 m circa; -1160 m circa. Sviluppo: 6,5 km circa. Durata escursione: 4.00 ore, soste escluse.



Dettagli di viaggio

LA QUOTA COMPRENDE
  • N.1 pernottamento in mezza pensione
  • Tutte le escursioni previste nel tour
  • Tasse di soggiorno
  • Guida AMM - International Mountain Leader
  • Polizza medico bagaglio
LA QUOTA NON COMPRENDE
  • Pranzi e bevande ai pasti
  • Tutto quanto non indicato ne "La quota comprende"
  • Alloggi

    Rifugi in formula SHARING (condivisione) dormendo in camerate

  • jeep Trasporti

    Mezzi propri o auto eventualmente messa a disposizione dai partecipanti

  • Documenti, Visti e Vaccinazioni

    Carta d'identità e Autocertificazione Anti Covid

Cassa Comune( €)

    Non prevista per questo tour

Approfondimenti

Ritrovo con il gruppo a Degioz (capoluogo della Valsavarenche) ore 9.30. Per chi arriva dal centro sud Italia è consigliato pernottare il giorno prima in zona Degioz. Breve briefing con la guida e partenza con auto private (car pooling) per Pravieux. Le escursioni non presentano particolari difficoltà e sono rivolte a tutte le persone che siano allenate alla camminata. Si precisa che, sarà negata l’escursione a chiunque si presenti con abbigliamento, attrezzatura e calzature diverse da quelle indicate. Il programma potrebbe subire delle variazioni in base alle condizioni meteorologiche, di sicurezza e a seconda delle capacità soggettive dei partecipanti, a discrezione della guida. Se un partecipante non dovesse essere nelle condizioni fisiche e tecniche adatte all’escursione, la guida potrà suggerire allo stesso di fermarsi alla base di partenza. I metri di dislivello e i tempi dell’escursione sono indicativi e dipendono dalle capacità del gruppo. Il tempo indicato per le escursioni è considerato come tempo effettivo di cammino. La guida è a disposizione per ulteriori informazioni su: itinerario, difficoltà, attrezzature, ecc. L'orario di partenza ed il luogo di ritrovo saranno comunicati dalla guida successivamente all'iscrizione.

Galleria

Prossime Partenze