Backpacker Adventure Cammino di Santiago Gran Canaria

place Itinerario

  • event_note GIORNO 1 Partenza dall’Italia │Las Palmas │ Dune di Maspalomas

    Arrivati a Las Palmas prederemo il bus che ci porterà a Maspalomas. Una volta scaricati gli zaini nell'hotel che ci ospiterà per la prima notte, partiremo alla scoperta delle incredibili dune patrimonio di questa zona. Le Dune di Maspalomas sono un’area naturale unica nelle isole Canarie per la loro bellezza e la varietà degli ecosistemi che le ospita, un paesaggio lunare che ci farà prendere immediatamente contatto con quello che sarà il mood del viaggio...feeling the vibe of Nature

  • event_note GIORNO 2 Tappa del Cammino di Santiago de Gran Canaria: dalla bianca Fatagà a Cruz de Tejeda

    Sveglia di buon ora, oggi ci aspetta il dislivello positivo più importante di questo breve cammino. Per concederci di essere in vetta per il Dìa de Canarias, prenderemo un bus locale che in breve ci porterà a Fatagà ed il suo bianco magnetico...già dai vetri del pullman vedremo in quale meraviglia ci stiamo infilando. Il villaggio sorge in una gola, il barranco de Fataga, circondato da dirupi impressionanti. Da qui partirà la nostra escursione verso le vette più alte dell’isola. Risalendo su sentieri ben tracciati, ci avvicineremo al fulcro dell'isola, il punto più lontano dal mare ma anche il più alto, con l'iconico Pico de las Nieves e i suoi quasi 2.000 mt a troneggiare sull'isola. Buona parte del sentiero si svolgerà in un'area protetta che offre scorci incredibili e che nelle giornate limpide permette di scorgere l'iconica vetta della vicina Tenerife, il vulcano spento El Teide e i sui 3700 mt di bellezza. I paesaggi...i paesaggi saranno così "pieni" e così incredibili che vi sembrerà di essere in un altro pianeta, sicuramente tanto lontani da quella che chiamiamo civiltà, un toccasana per gli occhi e per lo spirito. Con le gambe stanche e le menti rigenerate raggiungeremo la nostra casa “Finca la Isa”, il nostro pernotto a quota 1300 mt. Da qui godremo di una vista incredibile sulle montagne più emblematiche di Gran Canaria, recentemente dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Ve lo assicuriamo...è un luogo magico.

  • event_note GIORNO 3 Giro ad anello con partenza da “Finca la Isa”

    Sveglia con calma, godiamoci l’aria che si respira quassù, guardiamoci attorno ed emozioniamoci… Si sta così bene in questo luogo magico che ci trascorreremo una notte in più, concedendoci un breve giro ad anello. Effettueremo una passeggiata che si snoda all'interno del comune di Tejeda, situato nella zona centro-orientale dell'isola di Gran Canaria, paesaggio protetto e Riserva della Biosfera dal 2005 per il suo alto valore paesaggistico e culturale. Le viste panoramiche saranno impressionanti: il Roque Nublo (1.813 metri), il Fraile, il Rana, Roque de la Fogalera, il Roque Bentayga (1.404 metri), luogo di culto venerato nell'antichità dagli aborigeni delle Canarie, il pineta di Pajonales, Massiccio Güi-Güi, Tavola Acusa, Massiccio Altavista, Monte Los Moriscos e così via in un panorama di vette che si stagliano sull'azzurro cielo dell’isola. Pernotto e cena alla Finca.

  • event_note GIORNO 4 Dìa de Canarias - Tappa del Cammino di Santiago de Gran Canaria: da Finca da Isa a Gáldar

    "What goes up must come down" Toccato il punto di massima altezza dell'isola e di massima distanza dal mare è ora di ri-cominciare la nostra discesa verso l'estremo Nord dell'isola. Costante variazione del paesaggio, flora sempre diversa e perfettamente inserita nel paesaggio, fino a giungere a Pinos de Galdar ed i suoi pini millenari, inseriti in una clamoroso paesaggio vulcanico che non vi lascerà indifferenti. Ma ora puntiamo dritti alla nostra meta, alla conclusione del nostro piccolo pellegrinaggio la Igelsia de los Caballeros, la chiesa che segna la tappa finale di questo cammino canario e lo faremo in grande stile, accolti dal paese in festa per il Dìa de Canarias, giorno festivo in tutte le isole canarie per commemorare l’anniversario della prima sessione del Parlamento delle Isole Canarietenutosi nella città di santa cruz de tenerife il 30 Maggio del 1983. Concluderemo questa fantastica giornata con una bella cena tipica e pernotto in un’altra struttura che vi lascerà a bocca aperta.

  • event_note GIORNO 5 Giornata di spiaggia e musei a Gáldar

    Dopo 4 giorni di camminate i vostri piedi e la vostra anima chiederanno un pò di tregua, e cosa c'è di meglio se non una giornata in spiaggia coccolati dal suono dell'oceano?! Lungo tutta la costa di Gáldar si susseguono meravigliosi angoli affacciati sul mare. Nessuna di queste spiagge si affolla, la tranquillità fa da padrona, ci godremo le calette del nord con tutta la calma del mondo. Ma Gáldar non è soltanto spiagge, infatti il nord di Gran Canaria è una meta obbligatoria per chiunque sia interessato alla cultura preispanica dell'isola e delle sue antiche tradizioni. Troveremo molti luoghi d'interesse che risalgono all'era preistorica dell'isola, ci sarà solo da scegliere. Rientro all'hotel, cena e pernotto.

  • event_note GIORNO 6 :Galdar: Trekking Valle de Agaete ad anello da San Pedro

    Bello il mare, ma camminare ci dà tutta un'altra prospettiva. Dopo esserci rigenerati con una giornata di relax partiremo dal Resort che ci ospita per compiere l'ultimo trekking ad anello del viaggio, un itinerario che ci farà scoprire le pregiate coltivazioni di caffè della valle di Agaete. Si tratta dell’unico caffè proveniente da un paese europeo, con una tradizione iniziata nel XIX secolo, ed una varietà molto rara nel mondo, appartenente alla più comune pianta di Coffea arabica: la typica. Più ci allontaneremo dal mare più le piantagioni si faranno fitte...l'ennesima escursione panoramica che ci darà un'ultima prospettiva dall'alto su tutta Gran Canaria e la costa Nord dell'isola. Rientro all'hotel, cena e pernotto.

  • event_note GIORNO 7 Gáldar: relax al mare │Las Palmas

    Rigenerati da due giornate di mare e relax siamo pronti per rientrare verso la civiltà moderna, ma prima di tornare verso casa in Italia ci concediamo una giornata di esplorazione e distrazioni cittadine a Las Palmas. Capoluogo dell’isola di Gran Canaria, questa piccola città si trova nella punta nord orientale dell’Isola, dove spunta una penisoletta. Il centro della città è diviso dall’antico Barranco de Guiniguada, che era il confine tra il centro storico della città e i quartieri più commerciali e cosmopoliti di Las Palmas de Gran Canaria. Capace di soddisfare tutte le esigenze, la città sarà predisposta a qualunque richiesta...giornata di mare, di shopping, visita di musei o camminata tranquilla nei vicoli folkloristici della vecchia città? Sarete voi a decidere come trascorrere l'ultimo giorno sull'isola canaria.

  • event_note GIORNO 8 Las Palmas │Rientro in Italia

    E’ incredibile quanto 7 giorni a stretto contatto con la Natura possano rigenerarti. Con energie rinnovate e la MERAVIGLIA ancora negli occhi, prenderemo il bus che in una mezz'oretta ci riporterà da dove tutto è iniziato, l'aeroporto di Las Palmas. Alla prossima avventura!